Continua il viaggio della sonda spaziale New Horizons lanciata nel 2006 raggiungerà il pianeta nano Plutone nel 2015

Il 19 Gennaio 2006 da Cape Canaveral a bordo di un vettore Atlas V partiva la sonda spaziale New Horizons diretta verso il pianeta nano Plutone, da allora la sonda è stata monitorata e tenuta sotto osservazione, ti tanto in tanto attivata e poi rimessa a dormire, il suo viaggio si concluderà forse l’anno prossimo, nel Luglio 2015.

La sonda new Horizons

Nel 2015, la sonda New Horizons effettuerà un flyby, un passaggio ravvicinato con il pianeta nano a quel punto si sfrutterà l’evento, dopo aver concluso i vari esperimenti scientifici, per modificare la velocità della navicella e per indirizzarla verso un nuovo obiettivo, in modo da continuare il suo viaggio.

Da Terra si stanno effettuando studi di traiettoria per far superare questo incontro senza riportare danni. Una traiettoria alternativa consisterebbe nell’avvicinare la sonda maggiormente al satellite di Plutone (Caronte), questo perchè la sua azione gravitazionale è sicuramente inferiore e quindi gli astronomi scommettono sul fatto che non dovrebbero esserci detriti che potrebbero danneggiare la sonda.

In ogni caso, il nuovo obiettivo non è stato ancora individuato, si è solo deciso che dovrà essere un oggetto appartenente alla fascia di Kuiper, la fascia di asteroidi che circonda il Sistema Solare, composta da oggetti per lo più ghiacciati così lontani e cosi piccoli e scuri che nessuno di questi è stato mai osservato in dettaglio.

fasciakuiper

Per l’occasione verrà utilizzato il telescopio Hubble per scansionare un’area del cielo e così tentare di identificare oggetti in orbita all’interno della fascia di Kuiper ragiungibili dalla sonda New Horizons.

verascienza