Dinosauri: perchè il tirannosauro (Tyrannosaurus rex) aveva le braccia corte?

Uno dei dinosauri più famosi è il tirannosauro, meglio conosciuto come Tyrannosaurus Rex, molti pensano che sia il carnivoro più grande che sia mai esistito ma non è così, le ultime scoperte danno questo ruolo allo Spinosaurus aegyptiacus. Si dice che oltre ad essere un eccellente cacciatore si alimentava anche di carogne. Aveva una lunga coda che serviva per bilanciare il suo enorme corpo alto fino a 6 metri. Nonostante questa sua maestosità, il tirannosauro  aveva le braccia relativamente corte.

Il tirannosauro era bipede, e le sue zambe posteriori erano formate da tre lunghi artigli. Le sue zampe anteriori terminavano con delle piccole mani fornite di due dita sottili sormontate da un artiglio. Si sono fatte diverse ipotesi sul perchè di questa conformazione, nonostante le ridotte dimensioni non erano atrofizzate, ma erano dotate di mobilità articolare. Non servivano sicuramente per portare il cibo in bocca e nemmeno per sollevarsi, ma bensì molto probabilmente avevano la funzione di bloccare la preda. Sicuramente vi starete chiedendo come sia possibile avvalorare queste ipotesi dato che i dinosauri non esistono più da milioni di anni.

Un attore in costume simula i muovimenti di un T-Rex

Il perchè della lunghezza sembra spiegato dalla caratteristica conformazione corporea, l’evoluzione ha preferito specializzare l’arto in questo modo a favore di organi più importanti quali il polmone. Consiglio di leggere una spiegazione molto approfondita in questo blog

Le analisi utilizzate per affrontare lo studio di queste problematiche si basano sui così detti modelli biomeccanici. La biomeccanica è la scienza che studia i principi della meccanica applicati agli organismi viventi, studia i movimenti meccanico-fisiologici. In particolare, la biomeccanica analizza il comportamento delle strutture fisiologiche quando sono sottoposte a sollecitazioni, vengono ad esempio studiati i rapporti tra atteggiamenti corporei e forza di gravità.

I modelli sono abbastanza validi in quanto partono da assunzioni anatomiche e meccaniche ben definite, testabili e riproducibili in laboratorio.

Bibliografia:

http://www.treccani.it/enciclopedia/biomeccanica_%28Universo_del_Corpo%29/

http://it.wikipedia.org/wiki/Tyrannosaurus_rex

http://theropoda.blogspot.com/2008/10/perch-il-braccio-di-tyrannosaurus-non.html

 

verascienza