Foto ad alta risoluzione del rientro sulla Terra dello Space Shuttle Atlantis

Un astronauta sulla stazione spaziale internazionale ha scattato questa foto dello Shuttle Atlantis nel momento del suo rientro. In questa foto si vede la navetta che entra nell’atmosfera terrestre, lasciando una scia di plasma alle sue spalle. Il bagliore è il residuo dell’aria che si riscalda attorno allo scudo termico dello Shuttle che precipita a velocità ipersonica nell’atmosfera terrestre. Sullo sfondo si può ammirare il riverbero notturno che aleggia sulla Terra.


(Credit: NASA)

E’ stato un momento triste per tutti coloro che sono cresciuti guardando i viaggi della navetta americana, di fatto questo era l’ultimo previsto.

(Credit: NASA)

Ma bando ai sentimentalismi! è il momento di guardare avanti, la NASA non starà di certo con le mani in mano, i piani prevedono che l’agenzia spaziale americana si concentrerà sulle missioni di invio di satelliti e di sonde nello spazio, aspettando che i tempi dello sviluppo del settore privato dei viaggi spaziali siano maturi per missioni con esseri umani nei prossimi anni. In 40 anni di attività il programma Space Shuttle è costato all’amministrazione americana 200 miliardi di dollari, ma l’impatto sull’economia sono stati ordini di grandezza maggiori. Molti si chiedono il perchè i governi usano i soldi per finanziare missioni spaziali, la verità è che le nostre vite piene di tecnologie devono molto alla Nasa e agli Shuttle, pensate alle fotocamere digitali, i cellulari, le luci a LED usate ormai in tutte le insegne del mondo, i carburanti più eco-sostenibili, per non parlare di tutte le innovazioni nel campo dell’aerodinamica.

verascienza