Memoria a breve termine, perchè non ricordo i nomi delle persone appena conosciute?

I ricordi sono fortemente legati alla nostra individualità, se viviamo una esperienza comune insieme ad altre persone il ricordo che avremo sarà diverso da quello degli altri. Si possono distringuere principalmente due tipi di memoria, quella detta a breve termine e quella a lungo termine. Come si può intuire dai nomi la prima serve a ricordare eventi accaduti da poco mentre la seconda contiene le informazioni di eventi lontani nel tempo.

La memoria è il diario che ciascuno di noi porta sempre con sé.. (Oscar Wilde)

Nel nostro caso quindi ci interessa in modo particolare la memoria a breve termine, che possiamo immaginare come una lavagnetta con appesi tanti foglietti, appunti (tipo i famosi post-it) è una vera e propria area di lavoro e di raccolta informazioni del cervello.

La memoria a breve termine è situata nei lobi frontali e parietali. Le aree della memoria a breve termine sono generalmente nel lobo frontale e parietale sinistro, dove interagiscono con le reti neurali deputate al linguaggio, alla pianificazione e al prendere decisioni, forse perchè per tutte queste attività, come sappiamo è essenziale una buona memoria a breve termine.

Di solito nella memoria a breve termine si possono memorizzare poche cose ma si ricordano con maggiori dettagli rispetto alla memoria a lungo termine che contiene più informazioni ma molte volte non precise. Detto ciò quindi sembrerebbe banale l’operazione di ricordare il nome di una persona che ci è stata appena presentata, eppure l’esperienza quotidiana ci insegna che non è così anche se ricordare il nome di una persona appena conosciuta, eppure è molto importante perché permette di entrare subito in contatto con questa aumentando il livello di empatia.

Perchè non ricordiamo?

Ci sono diversi fattori che influenzano il funzionamento della memoria a breve termine, ne citiamo alcuni quali l’ansia, la depressione, uno stato emotivo non rilassato e anche l’ambiente in cui ci troviamo può essere fonte di disturbo nel processo del ricordare.

Come fare quindi a ricordare il nome delle persone?

Un piccolo trucco ci può venire in aiuto, bisogna cercare di ripetere il nome della persona immediatamente sia in mente che attraverso la voce, questo si può fare nel momento stesso della presentazione. Di solito quando ci si presenta la situazione tipica è lo stringere la mano e dire il nome. Se ad esempio state conoscendo una ragazza di nome Marisa, la scena sarà la seguente. La ragazza dirà “Piacere Marisa” e voi rispondete “Marisa, ciao io sono Mario” oppure “felice di conoscerti Marisa, io sono Mario” mentre rispondete ripetete quindi il nome della persona appena conosciuta e anche in mente fate lo stesso.

Per riuscire a memorizzare dovete quindi puntare alla concentrazione che richiamate ripetendo il nome, potete anche provare ad associare il nome a una caratteristica visiva del vostro interlocutore guardatelo in faccia quando ripetete il suo nome. Sembrano consigli semplici, ma vi posso garantire che funzionano!

verascienza