Notizia della settimana: Il Cern cattura 38 atomi di antimateria. Ma cosa è l’antimateria?

Il CERN è il Laboratorio Europeo per la Fisica delle Particelle, il centro di ricerca sulla fisica delle particelle più grande del mondo. Istituito nel 1954, il CERN è stato fra le prime organizzazioni internazionali europee ed è diventato un modello esemplare di collaborazione internazionale.Il Laboratorio è situato a cavallo della frontiera franco-svizzera, ad ovest della città di Ginevra, ai piedi della catena del Giura.

Cos’è l’antimateria? Andiamo per gradi, prima di spiegare cosa è l’antimateria vediamo di cosa è fatta la materia. Tutto ciò che sta attorno a noi è composto di atomi: la Terra, l’aria, l’acqua etc etc. Gli atomi sono formati da costituenti ancora più piccoli: protoni, neutroni ed elettroni. Queste particelle di differenziano per le proprietà fisiche, che descrivono le loro interazioni. Ogni particella ha una corrispondente antiparticella, ovvero una particella con la medesima massa ma con le altre proprietà uguali come grandezza ma opposte in segno.

MATERIA / CARICA 

elettrone / –

protone / +

 

ANTIMATERIA / CARICA

antielettrone(o positrone) / +

antiprotone / –

L’insieme delle antiparticelle formano l’antimateria. Quando materia e antimateria si incontrano danno vita ad un processo che va sotto il nome di annichilazione il cui risultato è la totale trasformazione della massa in energia (più precisamente avviene una emissione di radiazione elettromagnetica). La storia che riguarda l’antimateria inizia nel secolo scorso più precisamente nel 1928 quando il grandissimo fisico teorico Dirac formulò una teoria per il moto degli elettroni in campi elettrici e magnetici.

La notizia è che al cern sono riusciti a trattenere 38 atomi di anti idrogeno prima che si annichilissero per un tempo sufficente al loro studio. 
Il CERN già dal 2002 produce atomi di antidrogeno, l’esperimento denominato ALPHA ha confermato che utilizzando alcuni campi magnetici molto forti e complessi è possibile intrappolare gli atomi di antidrogeno per  un certo tempo (un decimo di secondo) prima che entrino in contatto con la materia. 

 

Bibliografia:

http://www.matefilia.it/ipercern/cosa%C3%A8cern/labmondo.htm

http://www.scienzagiovane.unibo.it/antimateria.html

http://www.ilpost.it/2010/11/18/cern-antimateria/

verascienza