Perchè i capelli diventano bianchi?

Avete mai provato a contare quanti capelli avete? Mi rivolgo ovviamente a chi i capelli li ha! Mediamente la cifra oscilla tra i 100 mila e i 150 mila, ma che cosa è un capello? Il capello è l’espressione esterna di un organo denominato follicolo pilifero che si trova sotto l’epidermide. La parte del capello all’interno del follicolo è chiamata radice, mentre la parte visibile del capello è detta fusto. Alla base della radice del capello si trova il bulbo che raccoglie le sostanze nutritive utili alla generazione delle nuove cellule.

Il colore naturale dei capelli dipende dalla quantità e dalla distribuzione dei pigmenti di melanina all’interno di ciascun capello. Le melanine sono  molecole biologiche  il cui scopo è quello di dare un colore, più nello specifico, il colore dipende dalla presenza e rapporti di due gruppi di melanine: Eumelanina (pigmenti marrone e neri) e Feomelanina (pigmenti gialli e rossi). Questi pigmenti sono prodotti dalle cellule localizzate alla base del follicolo pelifero: i melanociti. Con il passare del tempo, i melanociti producono sempre meno melanina ed inoltre, si è anche appurato, che aumenta la produzione di perossido di idrogeno (acqua ossigenata) che inibisce la normale sintesi della melanina. La scoperta della produzione del perossido di idrogeno è recente ed è opera di un gruppo di ricercatori dell’Università di Bradford, questa è favorita dalla progressiva mancanza di un enzima denominato catalasi, il cui compito è normalmente quello di tenere sotto controllo la produzione di questo elemento scomponendolo nei due suoi componenti base ovvero l’acqua e l’ossigeno.

Nonostante a quanto si pensa comunemente, non è stata trovata una prova di correlazione tra il fatto che i capelli diventano gradualmente grigi e l’aumentare dello stress o la presenza di una alimentazione errata.

L’età in cui compaiono i primi capelli bianchi è in gran parte determinata dal nostro patrimonio genetico. Rimane il fatto che comunque, sia gli ormoni che alcuni farmaci possono interagire con il nostro corpo e portare a variazione del colore dei capelli. Ad esempio è stato studiato che alcuni farmaci come quelli per prevenire la malaria possono schiarire i capelli, mentre altri per l’epilessia possono scurirli.

verascienza