Quanto dobbiamo avere paura delle bottiglie di plastica, informazioni sul Bisfenolo A (Bpa)

Il bisfenolo A, solitamente abbreviato in BPA, è un composto organico con due gruppi fenolo. È un mattone fondamentale nella sintesi di plastiche in policarbonato, quali ad esempio biberon e altri contenitori per alimenti. La possibilità che venga ingerito dipende dal fatto che dai contenitori e dai rivestimenti interni il bisfenolo può migrare in piccole quantità nei cibi e nelle bevande. L’esposizione umana a questa sostanza deriva dal fatto che in determinate condizioni, ad esempio di calore, il bisfenolo A migra nell’alimento che stiamo mangiando e quindi nel nostro corpo. La dose giornaliera tollerabile (DGT) è fissata a livello europeo ed è pari a 0,05 milligrammi/chilogrammo di peso corporeo. Il BPA puo’ causare l’endometriosi nelle donne, con effetti sulla capacita’ riproduttiva, una modificazione dello sviluppo fetale e danni ai neonati perche’ altera l’attivita’ del sistema endocrino. Le autorità sanitarie sia negli Stati Uniti (FdA) che in Europa (Efsa) hanno dichiarato che, nonostante la pericolosità della sostanza, i livelli di esposizione attuali non destano preoccupazioni. Molti paesi europei hanno già vietato l’uso del prodotto mentre in italia i produttori si limitano a vendere prodotti che sono nei limiti di legge.

Il sito di Repubblica ci propone il seguente video servizio

http://tv.repubblica.it/le-inchieste/biberon-e-allarme-bisfenolo/50143?video

Controllate sempre le etichette quando comprate un prodotto. Quello che posso consigliare è di evitare di tenere contenitori dell’acqua esposti al sole e se potete bevete acqua del rubinetto. Leggete l’analisi delle acque fatta da altroconsumo

http://www.altroconsumo.it/acqua-potabile/

Questo sicuramente è un argomento su cui si può discutere in futuro.

Bibliografia:

http://www.ecowiki.it/bisfenolo-a-nei-biberon-aspettando-il-parere-dell%E2%80%99efsa%E2%80%A6.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Bisfenolo_A
http://natixdelinquere.blogspot.com/2010/07/proviamo-vivere-senza-bpa-o-quasi.html

verascienza