Rigenerazione di tessuti, la scienza continua a indagare

La notte del 29 Marzo del 1640 ad un contadino spagnolo monco ad una gamba di nome Juan, si racconta, da atti persino notarili, che gli ricrebbe l’arto amputato. Per la chiesa tale evento è riconosciuto come miracolo, come racconta Messori in suo testo, ma per la scienza, in assenza di altri casi simili, è impossibile spiegare il perchè di quanto accaduto (sempre che sia successo…) Se gli uomini non si possono chiudere in un laboratorio e fare esperimenti per comprendere l’ipotesi che sotto certe condizioni può ricrescere un arto amputato, i topi, invece, com’è notorio si.

E’ di pochi giorni fa la notizia che alcuni ricercatori regolando un gene denominato p21 conferisce ai topi (modificati) una capacità ritenuta finora perduta nel corso dell’evoluzione e ormai riservata solo ad alcuni organismi: la rigenerazione di tessuti danneggiati.

….Chissà forse a Juan, il contadino spagnolo, mancava proprio il gene P21, ma questo non è dimostrabile, purtroppo!

Bibliografia

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_marzo_16/topi-tessuti-rigenerati_d16c15d8-30d6-11df-bc31-00144f02aabe.shtml

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/In_un_gene_il_segreto_della_rigenerazione_tissutale/1342369

 

[autore: AlexBolero]

 

verascienza