Ritrovata dopo 12 anni la sonda Beagle 2 dispersa su Marte

La sonda Beagle 2, di cui si erano perse le tracce 12 anni fa, è stata localizzata dalla fotocamera HiRise del satellite Mars Reconnaissance Orbiter ! Il Beagle 2, dopo la sua separazione dal Mars Express, sarebbe dovuta atterrare su Marte nel Natale del 2003, ma l’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea perse  il contatto durante la discesa sul pianeta rosso e non se ne seppe più nulla, almeno fino ad ora.
Le foto del ritrovamento, indicano che giunse nella zona che era stata prescelte per atterraggio: “Isidis Planitia”, un grande bacino di impatto vicino all’equatore marziano e uscinni indenne dalla complicata fase di discesa. Come mai quindi la missione non ebbe successo? La sonda una volta giunta sul suolo avrebbe dovuto dispiegare i pannelli solari per riceve l’energia necessaria ad avviare la comunicazione e l’invio dei primi dati ma sembra che ci sia stato più di un intoppo riguardante l’apertura dei pannelli solari. La sonda era dotata di airbag per attutire la forza dei rimbalzi una volta toccato il suolo, ma una probabile perdita d’aria, ne ha causato il non corretto funzonamento.
Nella foto oltre ad essere visibile la sonda, poco distante è stato anche rintracciato un paracadute e parte dell’involucro che la racchiudeva e proteggeva.

verascienza