Storie di vita vissuta, una donna completamente sorda ritorna a udire la sua voce grazie alla scienza.

Sloan Churman è una donna di 29 anni la cui vita è sempre stata condizionata fin dalla età di 2 anni dal fatto di essere diventata sorda. Per cercare di avere una vita normale ha dovuto imparare la lettura della labbra e ha fatto uso di apparecchi acustici. Dopo tanti anni, un paio di mesi fa, la sua vita ha preso una via inaspettata ed impensabile che le ha procurato la gioia immensa,contagiosa e commovente che potete vedere in questo video che è stato girato dal marito.

Sloan Churman è riuscita per la prima volta nella sua vita ad udire la sua stessa voce, ma come è stato possibile? Questo video documenta il risultato della sua prima prova con un nuovo impianto audio che le è stato impiantato tramite un intervento chirurgico nella zona dietro l’orecchio. L’apparecchio provato dalla ragazza si chiama Esteem Implant ed è prodotto dalla Envoy Medical.

Media_httpwwwmedgadge_bmxzg

questo strumento permette di migliorare l’udito delle persone adulte che soffrono di perdita dell’udito neurosensoriale.

Come fa a funzionare?

Alla base del funzionamento di questo sistema completamente impiantabile ci sono dei trasduttori piezoelettrici. Come voi sicuramente saprete, tutti i materiali sono composti da atomi legati tra loro in vari modi, i materiali che presentano strutture molto ordinate sono chiamati cristalli. Tra i materiali cristallini ce ne sono alcuni che mostrano un fenomeno detto della “piezoelettricità”. L’effetto piezelettrico consiste nella comparsa di cariche elettriche di segno contrario sulle facce opposte di alcuni cristalli (quali il quarzo, la tormalina, etc..) quando vengono sottoposti a deformazioni per esempio quando sono piegati o compressi. Anche a casa vostra potete trovare un esempio di applicazione di “piezoelettricità”. L’accendi gas che sta nelle vostre cucine funziona proprio grazie a questo effetto, dove un cristallo sottoposto manualmente a pressione tramite un tasto fa scoccare una scintilla senza bisogno di avere pile di alimentazione.

Questo dispositivo “Esteem Implant” utilizza il timpano dell’orecchio come microfono. Il segnale meccanico viene rilevato da un trasduttore piezoelettrico e convertito in un segnale elettrico che viene amplificato, filtrato, e riconvertito nuovamente in vibrazioni fisiche direttamente alla “Coclea”, l’organo chiave dell’udito che ha la forma arricciata a spirale.

Media_httpwwwbioblogi_adzba

Non è tutto ora quello che luccica, nel 2010 i primi studi clinici mostrarono che il 56% delle persone che lo aveva impiantato aveva migliorato l’udito, ma il 7% ha avuto una paralisi facciale e il 42% disturbi del gusto come conseguenza dell’impianto chirurgico del dispositivo. Questo comunque rimane uno dei tanti piccoli miracoli che sono possibili oggi grazie ad un uso combinato di tecnologia, scienza e ricerca.

Bibliografia:

http://www.envoymedical.it/

http://sciencestage.com/d/6517643/-the-esteem-hearing-implant-by-envoy-medica…

http://www.verascienza.com/interessante-esperimento-di-alcuni-studenti-a

http://medgadget.com/2010/03/envoy_esteem_first_totally_implantable_hearing_s…

verascienza