Tutto quello che avreste voluto sapere sull’Antartide ma non avete mai osato chiedere

Circa un mese fa è iniziata la 26 esima spedizione italiana in Antartide, sapevate che l’italia ha una base di ricerca in Antartide? Lo staff è composto da ben140 persone, un recente decreto ministeriale del 30 settembre ha stabilito che l’ENEA e il CNR saranno gli enti che guideranno la nostra presenza sul territorio, l’ Enea sarà l’attuatore delle campagne di ricerca in territorio antartico,e il CNR  si occuperà del coordinamento delle attività scientifiche. L’Antartide è un laboratorio di importanza inestimabile, vengono condotte ricerche per comprendere i mutamenti climatici, per studiare le dinamiche del nostro pianeta e non solo. Qualche giorno fa è giunto a destinazione AMICA (Antartic Multiband Infrared Camera) lo strumento per osservazioni astronomiche nell’infrarosso, realizzato presso l’INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo. AMICA è  il principale strumento di piano focale del telescopio “Maffei” (Irait), una camera in grado di catturare immagini della luce infrarossa emessa da nebulose, in generale oggetti relativamente freddi. Da ciò si capisce quanto il nostro paese sta investendo sulla sua presenza in Antartide. La storia della corsa alla conquista dell’Antartide parte da molto lontano ed è ben illustrata in questo filmato di ben 22 minuti prodotto nel 1994 dall’ENEA. Vi invito a soffermarvi e a seguirlo, buona visione.

 

 

Bibliografia:

http://webtv.sede.enea.it/index.php?page=listafilmcat2&idfilm=413&idcat=30

http://www.media.inaf.it/2010/12/22/unamica-al-polo-sud/

http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews?IDn=2152

 

verascienza