Un algoritmo in grado di distinguere fra diverse tracce conservate nella memoria umana

Usando una risonanza magnetica funzionale, un algoritmo creato da alcuni ricercatori di una università di Londra è stato in grado di identificare quale, fra tre ricordi, un gruppo di volontari stava in quel momento richiamando alla memoria.

Leggi l’articolo completo su LeScienze

 

verascienza